Tutto sanno che bisogna minimizzare il numero di plugin su un sito in wordpress, sia per problemi di sicurezza che per la velocità di caricamento. Questa regola – della velocità – vale anche per i plugin deattivati?

 

Risposta in due punti:

Questa regola – della velocità – vale anche per i plugin deattivati?

No non vale. Almeno non vale per il front end, che è quello che vedono i clienti, così come non vale per la maggior parte delle aree del backend.

Queste aree sono ovviamente la pagina dei plugin e in parte la dashboard.

Attenzione: una buona parte dei plugin che inseriscono dei dati autoload nella tabella wp_options. Questi servono per salvare la configurazione dei plugin anche disattivati e ricordarsela nel caso vengano riattivati. Per questo motivo alcuni plugin con troppe opzioni pesano  – anche se pochissimo –  sul database anche se disattivati. Di solito questi dati vengono cancellati quando il plugin viene rimosso dall’admin.

Per questo motivo è meglio cancellare sempre i plugin che non si usano da un po’

Sicurezza

Discorso diverso è la sicurezza, in quanto anche i plugin inattivi possono essere fonte di craking del sito. Per questo motivo  sono da tenere sempre aggiornati anche se disabilitati

Manolo WP Coach

Utilizzo Wordpress dal 2004, e nonostante questo sono sempre riuscito a mantenere la sanità mentale e non iniziare a smanettare col codice :-), rimanendo sempre dalla parte dell'utilizzatore finale. Dopo le ennesime consulenze su come utilizzare Wordpress ho deciso di creare questo sito per rispondere a chi ha dei dubbi.

Leave a Reply